fbpx

El Puerto de Santa Maria e’ davvero una bella cittadina. Non e’ uno di questi posti molto dispersivi piena di rumori e di gente un po’ matta, ma non e’ nemmeno cosi piccolo come me lo immaginavo. Il centro soprattutto e’ davvero grazioso. Non so se siete mai stati a Lussenburgo nella zona dei negozi, io ci sono stata e  vi devo dire che il centro di El Puerto mi ha proprio ricorda quella citta’, anche se in una versione ovviamente piu’ ridotta –non e’ che questo sia negativo, anzi!  Le strade sono piene di bar che sono quasi sempre affollati, la  gente  in generale e’ molto tranquilla e rilassata, pronta ad aiutarti con le difficolta’ della lingua.

La Plaza de toros en El Puerto de Santa María

  Anche l’atmosfera nel residence di Spark e’ davvero molto rilassata e divertente, in pratica e’ come dividere un’appartamento con I tuoi amici di sempre. E’ bello svegliarsi la mattina e ritrovarsi insieme agli altri a fare colazione e scambiarsi qualche barzelletta o storia. La sera poi si cerca sempre di organizzare qualcosa tutti insieme cosi non c’e’ pericolo che ti senti solo e che ti annoi. In questi momenti ti rendi conto che anche se non conosci gli altri da molto tempo e come se li avessi conosciuti da sempre. Si incontrano persone davvero eccezionali, tutti con storie “diverse ma simili” perche’ anche se abbiamo passati completamente diversi c’e’ sempre qualcosa che ci lega. Ognuno di loro poi ha una particolarita’ ed e’ fantastico quando queste vengono fuori. Per esempio ho scoperto che la mia vicina di stanza, Annie, sa suonare la chitarra e che ha una voce spettacolare – dolcissima – e praticamente potrei stare ore e ore ad ascoltarla. Un ragazzo, Axel, sa parlare perfettamente tre lingue e sta imparando la quarta – lo spagnolo appunto – e mi sono dimenticata quanti strumenti Nico sa suonare!

La Plaza de Toros en El Puerto de Santa María

La Plaza de Toros en El Puerto de Santa María

Non dimentichero’ sicuramente la serata di ieri, pizza tutti insieme e poi vino sun el terrazzo finendo per  suonare chitarra e ukulele e cantando le canzoni spagnole imparate e anche quelle famose. Non ci sono alter parole per descriverla se non incredibile, una serata incredibile. Spark e’ il posto perfetto per uno scambio culturale, e perche’ no pure di lingua oltre che lo spagnolo – ma vi avviso che lo svedese e’ abbastanza complicato!   Un’esperienza che